L’Osimo Stazione C.D. scivola in casa contro il Valfoglia

OSIMO STAZIONE C.D.–VALFOGLIA 0 – 1 (0 – 1)

OSIMO STAZIONE C. D.: Bottaluscio, Cucinella (78′ Agostinelli), Gigante, Candolfi, Rinaldi, Ippoliti, Staffolani (57′ Taddei), Masi (67′ Testoni), Cavaliere, Bassotti, Douglas. All. Fenucci.
VALFOGLIA: Adebiyi, Morbidi, Cenciarini (30′ Freducci), Pedini (67′ Elezaj), Magnani, Sanchini, Carpentieri (53′ Capi), Diomede, Donati (83′ Igbin), Ricciotti, Giunchetti (53′ Serafini G.). All. Angelini.
ARBITRO: Mancini di Macerata.
RETI: 45′ Giunchetti.

Osimo Stazione
Un cinico e sornione Valfoglia centra la vittoria contro una compassata Osimo Stazione Conero Dribbling.

Partita bloccata soprattutto a centrocampo, con gli ospiti che si fanno apprezzare per buone geometrie di gioco. Di fatto, portieri inoperosi per quasi tutta la prima frazione. Senonché, a pochi istanti dal riposo, una ripartenza condotta da Ricciotti per Giunchetti porta in vantaggio i pesaresi. Nella ripresa i ferrai provano a suonare la carica, senza avere i giusti automatismi, affidandosi al lancio lungo.

Al 64′ la punizione di Cavaliere non inquadra la porta. Un minuto dopo (65′) gli risponde Diomede da calcio piazzato con pallone di poco alto. Sempre Cavaliere prima di testa al 22′, e poi con un pallonetto al 25′ manca il bersaglio grosso. La partita s’infiamma con rapidi capovolgimenti di fronte. Tant’è che al 71′ Donati agganciato in area si procura il rigore, che però Magnani calcia a lato.

Al 76′ è la squadra della locomotiva a beneficiare del penalty, causato dal portiere Adebiyi su Taddei lanciato a rete. Dagli undici metri Cavaliere spara sopra la traversa. Il Valfoglia mostra di essere un complesso bene organizzato con alcune individualità di spicco. Una di queste, Diomede, al 81′ calcia una bordata da fuori area, ma Bottaluscio devia in angolo in grande stile. Nel finale il forcing dei ragazzi di Fenucci è generoso quanto sterile.

Luca Morodo